Strane Stranezze – Strusciamenti insospettabili

Alba6990/ Aprile 18, 2019/ Alba6990, Rubriche, Strane Stranezze/ 0 comments

Questa è la parte 35 di 35 della serie Strane stranezze

di Alba6990

Buongiorno, buon pomeriggio, buonasera e buonanotte. Torniamo con una puntata sulle perversioni sessuali più strane partorite dalla nostra simpatica e depravata mente.

Oggi parliamo di una cosa che si chiama FROTTEURISMO.

Oggi ho intenzione di superarmi, improvvisandomi psicologa.

Innanzitutto, che cos’è il Frotteurismo? Secondo il Manuale Diagnostico Statistico dei Disturbi Mentali, si tratta di una vera e propria parafilia o perversione nonostante il suo essere innocua e la non gravità.

In cosa consiste? Nel toccare o strusciarsi contro il corpo di una persona non consenziente. Il Frotteurismo è tipico degli uomini, che scelgono appositamente luoghi affollati (metropolitana, manifestazioni, file ecc.) per questo scopo.

Lo strusciamento o palpeggiamento viene fatto in maniera che possa sembrare casuale e in modo che si possa dare la colpa alla calca di quel determinato luogo, date le conseguenze giudiziarie di tale comportamento.

Per questo, molte donne non denunciano il fatto (oppure perché non stanno capendo proprio cosa stia succedendo), perché seriamente convinte si tratti di una toccata innocente e casuale.

L’uomo struscia i genitali contro cosce o glutei per arrivare ad ottenere piacere sessuale o addirittura l’orgasmo.

Molti arrivano a toccare letteralmente seno e genitali della donna e durante questi contatti, l’uomo immagina di avere un rapporto sessuale con lei o addirittura relazioni amorose.

Le persone affette da Frotteurismo sono pressoché innocue, in quanto il loro obiettivo non è quello di passare alla violenza sessuale, ma sono comunque perseguibili dalla legge, dato il non essere consenziente della “vittima”.

Solitamente, questo atteggiamento nasce nell’adolescenza, raggiunge l’apice tra i 15 e i 25 anni e poi va piano piano scemando fino a sparire.

Si considera un vero e proprio disturbo quando si hanno casi ricorrenti in un arco di tempo breve, le fantasie sessuali provocano disagio significativo nella vita di tutti i giorni e quando non si hanno intenzioni esibizionistiche.

Infatti, gli uomini affetti da Frotteurismo non hanno alcuna intenzione di dare spettacolo! Tutt’altro! Cercano di nascondersi il più possibile.

Si parla di disagio perché, dal punto di vista psicologico, questo disturbo nasce da un’incapacità e da un disagio significativo nel relazionarsi con il sesso opposto.

Se si arriva a livelli estremi di Frotteurismo (denunce e arresti), è estremamente consigliabile farsi curare da uno psichiatra o da un sessuologo che, mediante psicoterapia, cercheranno di correggere le fantasie sessuali. In alcuni casi, è necessario anche un intervento farmacologico.

Io dò gomitate anche alla gente che mi tocca per caso, quindi non corro alcun pericolo!

Spero che anche questa puntata vi sia piaciuta! Alla prossima!

Series Navigation<---| Strane Stranezze – Who you gonna call? Ghostbusters!

About Alba6990

Ciao, mi chiamo Alba6990… o almeno, questo è il mio nome su Internet. In realtà il mio nome non c’entra niente con “Alba” e 69 e 90 non rappresentano la mia data di nascita, semplicemente mi piacciono moltissimo… chissà per qual motivo! Sono una ragazza che ama qualsiasi tipo di arte, ma soprattutto sono amante della cinematografia, dei romanzi e della scrittura ed è proprio questo amore per la scrittura che mi ha portata, nel 2016, a provare a scrivere il mio primo racconto erotico. L’ho fatto quasi per gioco, ma adesso non riesco proprio più a farne a meno! Credo di scrivere dei racconti abbastanza belli, o almeno… così mi hanno detto… non mi piace giudicarmi senza ascoltare le “critiche” degli altri. Per quanto riguarda il tema dei miei racconti, quindi il sesso, posso semplicemente dire che lo considero anch’esso una forma d’arte. Per chiunque volesse contattarmi può farlo scrivendomi su palmierilaura79@gmail.com (e no, manco quello è il mio nome o la mia data di nascita reale ahah)

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*
*