Strane Stranezze – Scopate a freddo

Questa è la parte 26 di 35 della serie Strane stranezze

di Alba6990

Buongiorno, buon pomeriggio, buonasera e buonanotte!

Ohh, da quanto mi mancava scrivere questo saluto copiato palesemente da “The Truman Show”! Voi come avete passato le vacanze estive? Dove siete stati? Avete viaggiato all’estero o siete rimasti in Italia? Io, come ogni anno non appena ho un po’ di tempo libero, sono andata all’estero. Quest’anno, la scelta è ricaduta sul Messico. Starei qui ore a spiegarvi le cose belle che ho visto, raccontandovi delle spiagge bianche, degli animali che popolano il posto e delle rovine Maya. Ma siccome questo è un sito dove si parla di fighe e cazzi e non una pagina di TripAdvisor, partiamo subito con una legge abbastanza bizzarra che riguarda i rapporti sessuali in Messico.

Una cosa che posso dire di questo bellissimo Paese è che d’estate si rischia una sincope. Il caldo è assurdo! C’è costante bisogno di bagnarsi e di portarsi dietro delle bottiglie d’acqua per poterci dissetare. Soprattutto quando si programmano gite culturali come Chichén Itzá, dove il sole è così forte e il caldo così intenso che non solo si rischiano svenimenti, corse in ambulanza e cali di pressione, ma (secondo me) i capelli possono diventare una massa di stoppa che prende fuoco. E non vi è sollievo nemmeno nelle giornate di pioggia apocalittica dove sembra che Dio stia scendendo sulla Terra incazzato come una biscia.

Ma il calore è anche nell’animo locale, nelle voglie sessuali. Io stessa mi sono quasi scolata una bottiglia intera di Tequila al cioccolato, conosciuta anche come “Il Viagra delle donne” (e prova che le donne si arrapano a morte con questo tipo di Tequila me l’ha data la mia guida che ha 14 figli…e ne sono una prova vivente pure io!)

Quindi, come ovviare al calore che brucia dentro e fuori i nostri corpi, senza rischiare lo svenimento collettivo? Semplice: ci si dovrebbe rinchiudere in un posto fresco, con aria condizionata livello a palla, e scaldare l’ambiente con una scopata degna degli AVN Awards! E quale luogo migliore se non una ghiacciaia o una cella frigorifera stile macellaio?!

Ebbene sì: in Messico, probabilmente, in molti hanno abusato delle celle frigorifere non per conservare la carne, ma per bombare in allegria lontano dai 39 gradi centigradi! Perché parlo di “abusare”? Perché esiste una vera e propria legge che proibisce alle persone di scopare in celle frigorifere di macellerie e supermercati.

Io capisco il cercare l’aria condizionata a tutti i costi…ma la cella frigorifera di un supermercato…? Veramente? Cioè, io posso andare in un supermercato e trovarmi due “delinquenti” intenti ad andare contro la legge nel reparto dei piselli surgelati? E magari i piselli surgelati non sono quello che penso? E poi…come cacchio fai ad entrare per intero dentro ad uno dei box del reparto surgelati? Devi essere un cazzo di contorsionista!

Spero che questa puntata vi sia piaciuta! Ci vediamo settimana prossima con un’altra Strana Stranezza!

Series Navigation<---| Strane Stranezze – Got a hole in my pocket… I’m happy!Strane Stranezze – Attack FROM Titan |--->
Share this Post

About Alba6990

Ciao, mi chiamo Alba6990… o almeno, questo è il mio nome su Internet. In realtà il mio nome non c’entra niente con “Alba” e 69 e 90 non rappresentano la mia data di nascita, semplicemente mi piacciono moltissimo… chissà per qual motivo! Sono una ragazza che ama qualsiasi tipo di arte, ma soprattutto sono amante della cinematografia, dei romanzi e della scrittura ed è proprio questo amore per la scrittura che mi ha portata, nel 2016, a provare a scrivere il mio primo racconto erotico. L’ho fatto quasi per gioco, ma adesso non riesco proprio più a farne a meno! Credo di scrivere dei racconti abbastanza belli, o almeno… così mi hanno detto… non mi piace giudicarmi senza ascoltare le “critiche” degli altri. Per quanto riguarda il tema dei miei racconti, quindi il sesso, posso semplicemente dire che lo considero anch’esso una forma d’arte. Per chiunque volesse contattarmi può farlo scrivendomi su palmierilaura79@gmail.com (e no, manco quello è il mio nome o la mia data di nascita reale ahah)

15 Comments

  1. Alba!!! Che piacere rileggerti!!!! Mi sei veramente mancata!!!
    Tequila al cioccolato?!?!?! Uhmmm…piacerebbe assaggiarla anche a me!!!😋😘

    1. Buonissima!!! E la cosa bella è che la si può trovare anche nei negozi di liquori qui in Italia! Basta che ci sia scritto 100% agave e prodotta in Messico, così sei stra sicura della qualità della Tequila…deve essere rigorosamente 100%, altrimenti non è pura

  2. Se la legge parla di celle frigorifere suppongo intenda le celle frigorifere, non i refrigeratori da esposizione. E quelle sono decisamente grandi, visto che vengono conservate le merci -nel caso di quelle da carne, ci devono stare le carcasse degli animali…- quindi non è tanto opera da contorsionisti…

    Ma sicuramente da stomaci di ferro! Perché stare a temperature alte per poi ficcarsi a 0-4°C di proposito con almeno tocchi de panza e inguine fuori dagli abiti…
    La famosa maledizione di Montezuma non si applicava ai turisti e basta? XD

    Ma… Visto che non sopporto il caldo e continua a farne nonostante la data… Dai Alba, andiamo a fare la spesa io e te? Mi servono dei surgelati… 😛

    P.s. a me la tequila non dice niente, come la vodka… Botto di alcol e ciao. Ma c’è gente che ha sperato di vincere gare di shot con me con la tequila. Poveri illusi. Gliela davo anche sobria. XD

    1. Sì, perdonami, ma l’immagine legata a questa notizia era fuorviante: mostrava il reparto dove si vendono i bastoncini Findus 😅😂

      E…dimmi tu ora e supermercato e ti aspetto davanti al reparto surgelati in costume!

      Non credo di poter arrivare neanche ad un decimo dell’alcool che potresti ingurgitare te, nonostante quando si tratta di shots mi diano della ubriacona o del fegato di ferro…

      INSEGNAMI LA TUA ARTE! 😂

      1. Temo toccherà anche a me rendermi riconoscibile allora… Umh… Dov’è quel mono-kini della wicked weasel? Non trovo mai occasione di indossarlo… 😛

        In quanto all’arte.. reazione all’ubriacatura è soggettiva… Dipende da cosa bevi (un long island, minestrone di più spiriti tutti assieme? Spumante? Birra?) dal tempo in cui lo si assume e se a stomaco pieno o no, dipende dal fisico proprio (come le tabelle nei locali ci ricordano) ma è anche una reazione del singolo.
        Una componente genetica che influisce sulla tolleranza all’alcol in eccesso (di fatto una sorta di intossicazione) esiste. E poi c’è la reazione psicologica…
        Conosciamo tutte qualche amica che dopo mezza birra sta già urlando e ridendo, e chi anche se ubriaco ha un certo contegno…
        Insomma, davvero c’è chi semplicemente tollera meglio una quantità X di alcol in corpo sia a livello fisico che psicologico.

        Io sono un banale caso di resistenza genetica, coscienza del bere e probabilmente non sembro perdere il controllo da sbronza perché anche da sobria faccio le stesse cose . Poco autocontrollo, disfunzionalità nella percezione dei comportamenti dannosi (storia lunga, diciamo più di trent’anni)… Insomma… Nessuno sospetterà che sei ubriaca perché ti levi la maglietta in pubblico e balli sui tavoli, se lo fai anche da sobria! 😛

        1. Risposta esaustiva! Io sono una di quelle che se è ubriaca esagerata, prima ride, poi si addormenta e poi ha un rapporto intenso con la tazza del water!
          Per questo ho sempre un certo contegno quando bevo, perché so qual è il mio limite…oltretutto bevo in rarissime occasioni, tranne il vino che lo bevo quasi sempre.

          1. Io sono l’ultima che può fare la morale sul bere, o sullo stare male durante-dopo. Credo di aver conosciuto da vicino numerosi wc, ma di solito non arrivo allo stare male, cosa che altri sembra non aspettino altro che fare, per un semplice discorso economico.
            Ho pagato quella roba, che devo apposta arrivare a stare male e vomitarla? Ma allora tanto valeva buttare i soldi nel cesso. Uguale comportamento idiota e uguale risultato (mal di stomaco compreso. XD)
            Poi le “buone intenzioni” sull’ubriacarmi anche tanto ma non finire a stare malissimo vanno anche a puttane considerando il mio lavoro, in cui il benefit principale è che non paghi da bere nei locali. Ups. XD
            Anche se riesco quasi sempre a ricordarmi, anche sbronza, di bere un casino di acqua almeno prima di crollare addormentata. Il processare l’alcol richiede acqua al corpo, se non ne assume la prende a discapito delle normali funzioni -cioè, ti disidrati- e il primo organo che subisce male la cosa è il cervello, che segnala il problema con i famosi mal di testa da doposbronza XD

            Ma visto che stai male allora mentre ti aspetto nel reparto surgelati, torno un attimo nella corsia degli alcolici a lasciare giù la bottiglia che volevo offrirti… A proposito, qui comincia a fare freddino in costume di fianco ai gelati. XD

          2. Il discorso che invece non sopporto io è: “Oh regà! Stasera ci spacchiamo ammerda!! Seeeee!!”
            Cioè partire con l’intenzione di stare male perché “se non ti ubriachi non ti diverti”…vabbè -.-“

            E comunque, io sto male…ma dopo diverso tempo, quindi la bottiglia portala pure! E tu sei ai gelati? Io sono dove ci sono i bastoncini Findus! 😂

  3. Bella delucidazione su una legge..vitale. È un. Piacere tornare a leggerti così scanzonata.
    Piu che le celle o i reparti frigo, mi incuriosisce il tuo rapporto con la vodka al cioccolato (ma davvero esiste!?). Cosa ti fa..? E soprattutto, se mai dovessimo incontrarci in un qualche supermercato, sarebbe utile portare e dietro una bottiglia?

    1. Non so se esiste la vodka al cioccolato, io ho parlato di Tequila al cioccolato ahahah e esiste davvero! L’ho assaggiata ed è buonissima!

      1. Sì, lo so, mi sono confuso dai…
        Comunque l’hai trovata davvero eccita te o eri soltanto più disinibita del solito (sempre che ce ne sia bisogno…)?

        1. Ah beh non so quale differenza ci sia in me tra la arrapata sobria e la arrapata brilla…credo siamo sullo stesso piano 😂

          1. Dunque non mi servirebbero vodka e/o tequila..?

          2. Non credo, ma gradisco comunque!

          3. Dai, allora te la offrirò. Magari dopo per festeggiare è ricominciare, no..?

            PS sei riuscita a ripristinare la mail? 😀

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*
*