Queefing o Eproctofilia?

Buongiorno, buon pomeriggio, buonasera e buonanotte. Che bello! Oggi si ritorna sulle perversioni sessuali più bizzarre della mente umana! E oggi questa puntata la dedico a Cigno, perché mi ha fatto venire in mente il tema che andremo ad affrontare oggi! Anzi, i temi sono due, molto simili tra loro.

Ti ricordi, Cigno? Parlavamo qualche giorno fa di QUEEFING e di EPROCTOFILIA.

Che cos’è uno e che cos’è l’altro? Partiamo dal Queefing, chiamato anche “Vagina rumorosa” o “Vento vaginale”, è l’espulsione di aria dalla vagina, una sorta di peto vaginale, la classica “pernacchia” che si può ogni tanto sentire mentre facciamo sesso.
Molte di noi donne, me compresa, se ne vergognano, perché ha il suono molto simile a quello di una flatulenza vera e propria, ma Susan Block (terapista sessuale e autrice americana) afferma che si tratta di un segnale che il sesso ci sta piacendo molto, perché indica una perdita di controllo.
Jamir Abdur-Rahman, ginecologo presso il Vista East Medical Center di Waukegan, spiega per quale motivo si ha questo “fenomeno” (cito le sue parole): “Le pareri anteriori e posteriori della vagina entrano in contatto l’una contro l’altra come risultato della lubrificazione naturale della vagina, nella stessa può entrare dell’aria che, poi, esce quando si tossisce, si ride o si fa sesso.”. Durante il sesso è più frequente perché le pareti vaginali sono più lubrificate.
Si tratta di una cosa normalissima, ma ad alcuni uomini può eccitare questa simpatica pernacchietta.
Alcuni, però, si eccitano per ben altri tipi di flatulenze…quelle che ringrazio Dio di non aver mai fatto durante un rapporto sessuale, perché per la maggior parte di noi donne sono l’anti-sesso.
Ed è qui che si parla di Eproctofilia: un desiderio sessuale scaturito dalle flatulenze vere e proprie.
In genere, sono gli uomini che sono “affetti” da questa parafilia, attratti irresistibilmente dalle donne che espellono gas. In alcuni casi, è proprio l’odore caratteristico di merda, fogna e morte ad attrarre questi uomini, che siano le flatulenze loro o della loro partner (in particolare, l’attrazione verso l’odore si chiama FLATOFILIA).
Coloro che fanno parte del gruppo dell’Eproctofilia trascorrono buona parte del loro tempo a pensare alle flatulenze e hanno ricorrenti e intendi impulsi sensuali volti a soddisfarli.
Non sono riuscita, però, a capire se questi uomini sono attratti solo dai peti del culo o anche dai peti vaginali.
Cigno? Tu lo sai?

Allora, con il queefing ho imparato a viverci! Ogni volta che mi alzo o cambio posizione durante il sesso, mi parte una pernacchia vaginale rumorosissima! Poi il mio ragazzo mi prende amorevolmente per il culo per questa cosa, la prossima volta lo prendo a bastonate! (Ciao, amore❤️so che stai leggendo😘)
Ma per le scoregge proprio no! Primo, non mi piace l’odore e la considero una cosa di cui vergognarmi a morte se dovesse mai capitarmi! E seconda cosa…no che schifo, non la dico! L’unica cosa, se proprio siete amanti delle puzzette, mangiatevi un bel piatto di fagioli prima di fare sesso, sarà divertente!

Spero che anche questa puntata vi sia piaciuta! Ci vediamo settimana prossima!

Share this Post

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*
*