Blubear/ 12 Gennaio, 2020/ Articoli, Blubear, Scopriamo il sesso, speciali/ 0 comments

OMGYes: fare petting allo smartphone???!!! MA SEI SCEMO?”

Okay… okay, messa giù così sembra una delle solite puttanate, ma vi assicuro che in questo caso parliamo di una cosa alquanto seria. Addirittura lo metterei al primo posto, per importanza, nell’universo dell’eros: il piacere femminile!

Di cosa sto parlando?

Parlo di un sito che avevo scoperto nel lontano ottobre 2018 e che mi era caduto nel dimenticatoio.

Il suo logo (immagine sotto) richiama quale sia il suo obbiettivo, una volta scoperto :-).

Omgyes-1

Ma andiamo con ordine.

La sua presentazione “Scopri cosa dice la scienza sul piacere femminile. Esplora come puoi migliorare qualcosa che è già fantastico, grazie a nuove ricerche.” mi ha incuriosito così tanto da farmi sborsare ben €45 per l’iscrizione.

Accidenti se ne è valsa la pena!

Le prime battute di presentazione sono molto eloquenti.

“Per troppo tempo il piacere sessuale femminile è rimasto nell’ombra. È ora di riportarlo alla luce.”

Questa il primo capoverso della loro presentazione, che poi prosegue

“Molte sono le cose non dette, non chieste e non conosciute; e tutto a causa di un tabù che, siamo convinti, fra pochi decenni sembrerà assurdo, così come i tabù degli anni ’50 sul sesso orale e l’omosessualità ci sembrano assurdi oggi. Noi vogliamo accelerare questa translizione.”

screenshot-omgyes_01
screen della pagina a pagamento
Ma di cosa si tratta esattamente?

In sostanza OMGYes spiega che ha condotto interviste approfondite con più di 3.000 donne, fatto sondaggi su più di 15.000 e hanno svolto i primi studi in assoluto negli USA sul piacere femminile e sul petting coinvolgendo più di 4.000 donne dai 18 in su che vivono negli Stati Uniti.

A questa ricerca hanno collaborato ricercatori dell’Indiana University School of Medicine, dell’Indiana University School of Publich Health e del Kinsey Institute.

Il risultato è stato riportato in testo e in video le interviste, raggruppate per tipologie, di modi per procurarsi/e piacere e un extra per quanto riguarda la comunicazione.

La cosa interessante è che OMGYes, sebbene abbia come soggetto il piacere femminile, non è diretto esclusivamente alle donne! Ebbene si… è un utilissimo compendio per noi maschietti su come stimolare in modo efficace la nostra partner del momento senza sembrare una ruspa che draga il fondo di un fiume.

Eheheh… mi immagino un brusio in sala a questa battuta… colpito sul vivo qualcuno, eh? Perché dico questo? Perché…

Non è tutto!

“Fatti! Non pugnette!”, come dice il cabarettista Paolo Cevoli. E appunto…

Screenshot_omgyes-try_01
screenshot “adesso prova tu!”

Vi sono diverse sezioni (paragrafi) con video di donne che spiegano e fanno vedere quale sia il loro metodo per darsi piacere.

Oltre alle interviste e ai testi con le spiegazioni del metodo particolare di donarsi/re piacere, alla fine della pagina c’è un video interattivo dove provare quanto appreso.

Appena aperto, sullo schermo appare l’immagine a tutto campo di una vulva virtuale. Delle frecce o punti, secondo il metodo di stimolazione da provare, indicano come e dove eseguire la stimolazione. La simulazione sufficientemente realistica di quello che dovrebbe essere il comportamento della “patatina” – suvvia, passatemelo! – al tocco dà l’idea di cio che dovrebbe succedere nella realtà, inoltre si è guidati dalla voce della partner virtuale (purtroppo solo in inglese).

Per finire:

questo è quello che riguarda la ‘stagione 1‘ ma in realtà è già pronta la ‘stagione 2‘ che sta solo attendendo la traduzione in italiano per il lancio in nel nostro paese.

Naturalmente penso ci sarà da sborsare ulteriori euro per averla, si vedrà… intanto sono in avvio addirittura con la ‘stagione 3‘ per cui non ci resta che attendere.

Ah, dimenticavo forse la cosa più importante: questa non è una APP ma il tutto opera direttamente sul Browser.

‘Meditate gente, meditate…” (cit.), e soprattutto PROVATE!… preferibilmente dal vivo!

That’s all, Folks!

da Blubear

Esploratori-del-sesso_banner

About Blubear

Ok. Vediamo, perché mi trovo qui? Mah! Come al solito vado in cerca di guai. Beh, cominciamo con le presentazioni: Saluti a tutti, sono Blubear, uno che gli …nta li ha passati da un po’, ma che non sento assolutamente, anzi. Perché? Perché sono terribilmente curioso e competitivo, il che mi porta a voler provare cose nuove, mettermi alla prova su campi inesplorati o buttarmi in qualche avventura che mi porti oltre un mio limite. Sono una contraddizione in termini: Timido e indeciso se penso troppo, Deciso e leader se vengo sfidato. Iniziai ad amare la letteratura da quando la maestra lesse in classe un passaggio de ‘La tenda rossa’ di Umberto Nobile con un notevole trasporto. Da allora sono diventato un divoratore di libri. Ho volato, viaggiato, esplorato mondi e tempi infiniti con loro, fino a venerarli. Stimolo per la mente e la fantasia, mi è capitato di venire letteralmente rapito da un romanzo tanto da non mollare fino a che non raggiungevo l’ultima pagina. Perché ho fatto il passo da passivo lettore a scribacchino? Semplice: un giorno che ero giù di corda ho lasciato libera la mano che teneva la penna e ne è nato uno strano racconto: Fantásia, schegge di memorie vissute (forse), immerse in un mare di fantasie (certe) e citazioni più o meno precise che libri e film mi hanno trasmesso. Ecco, la fantasia: base di tutte le narrazioni e che nell’erotismo trovo sia la parte fondamentale, il cervello è la vera fonte del piacere, il resto è fisiologia. Sono molto critico con me stesso e aperto mentalmente. Ogni appunto che ricevo lo prendo come stimolo per migliorare sempre e comunque, quindi non esitate a scrivermi. flying_eagle@libero.it vi risponde.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*
*