Carpe Diem (cap. 1: Ouverture)

Questa è la parte 1 di 3 della serie Carpe Diem

di Blubear

De gustibus

“Ma come è successo?” Non riesco bene a inquadrare la ragazza, ma è intrigante, mi stuzzica i punti giusti; anche se è una chat penso che giocheró alla mia maniera… Carpe Diem…

… 

[V] – Che dici,un pò di requisiti li ho? XD

[R] – Da Troia 😛

[R] – Si! ;-*

[V] – E ammetto che la cosa mi fa un po’ gongolare (dovrei?) quindi ti credo X’D

[R] – Per la mia concezione? :-J SIH! Gongola pure. Hai quel piglio che mi stimola certe fantasie. Soprattutto quelle dove la mente ti può portare al limite dello sfinimento.

[V] – Ahahahhah allora gongolo XD

[V] – Che tipo di fantasie? (sappi che sono una mooolto curiosa) (sempre se ti va di dirmele)

[R] – Partiamo dalla cena? :-J 😉 

[V] – Mhm la cena, me ne ero dimenticata. Fai pure 😉 :-J

[V] – Quel “al limite dello sfinimento”. 

“Uhm, vediamo un po’ cosa posso… utilizzare. Particolare, intrigante, semplice ma simbolico…” Pensieri che vagano per elaborare quanto ci siamo detti finora, in giorni di mail e chat. 

Vago rapidamente di sito in sito alla ricerca di quello che… “Ecco!”

L’immagine sullo schermo mi fa vedere la modella con un cinturino sottile di pelle  in vita da cui partono due piccole catenelle a fare il giro del cavallo: un particolare tanga nella sezione BDSM.

“Si, giusto quel che mi serve, non la stessa cosa, ma va bene così”.

Condividi immagine… click… chat… click… [V]… click!

“Fatto!”

[V] – Ma cos’è?

[V] – OKok ho capito cos’è!

[V] – Interessante :-J

[R] – Sopra metti un  tanga. 

[V] – Che colore?

[R] – Viola di pizzo 

[V] – Mhmm bello viola. Mi sarei aspettata le palline

[R] – Banale e da 50… 😐  

[V]- Tu dici? Ma in fondo è la tua fantasia 😉 il fatto che siano state usate in “50…” non vuol dire che uno le deve snobbare. Ma ripeto sei tu che guidi, vai.

[R] – Non ho detto che non le uso.

“… che altro… ah si, il classico… no… no… no… forse… si!”

Corpetto classico, di raso viola e pizzo nero con sottoseno a balconcino, schiena bassa da lasciare libere le scapole.

“Ecco!”… condividi immagine… click!

[V] – Bellissimo questo 😌

“Ok, andiamo avanti… Oh, ecco.”

Stiamo sempre sul classico: reggicalze e le immancabili calze con la riga… 

Salva immagine… condividi immagine… click!

[R] –  Seta, non autoreggenti.

[V] – Le parigine come ti sembrano? Ti piacciono? O ti sembrano troppo da ragazza?

[R] – Calze o scarpe.

[V] -Calze

L’immagine comparsa sullo schermo delle calze me le fa sembrare anche belle, vero, ma non per quello che ho in mente: sono troppo sbarazzine e con un altro problema… 

[R] – Non voglio segni di elastici.

[R] – Sono carine, lo ammetto, però non per questa serata.

[V] – Mhmm ok. Prosegui pure. 

“… uhm… piedino piccolo da risaltare… no… no… forse… tacco troppo largo… ecco!”

Décolleté tacco 10 sottile e laccio alla caviglia: perfette! 

… Condividi immagine… 

[R] – Con queste scarpe ce la fai?

[V] – Se ce la faccio a camminarci dici? Si. 

[R] – Ok, direi che posso venire a prenderti.

[V] – Venghi venghi!

Series NavigationCarpe Diem (cap. 2.1.1: L’appuntamento) |--->
Come giudichi questo racconto?
Share this Post

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*
*